La sostenibilità diventa facile: Pure Air Zone.

Ci siamo passati tutti: ogni volta che la discussione si sposta sul tema della sostenibilità, c’è sempre qualcuno pronto a far notare che la sostenibilità piace a tutti, ma è DIFFICILE. Certo, a meno che tu sappia come farla. Per questo abbiamo progettato Pure Air Zone, per far si che tu possa lasciare un segno significativo sull’ambiente, in modo facile.





Approfondendo la questione e cercando di capire cosa si intenda esattamente per “difficile”, le aziende solitamente si riferiscono a due ordini di problemi.

  1. Difficile, in quanto in conflitto con gli obiettivi di business. Per questo si trovano davanti ad una scelta: fare soldi o salvare il mondo.

  2. Difficile, nel senso che non è facile raggiungere gli obiettivi di sostenibilità, perché le aziende spesso non posseggono mezzi e risorse per gestire progetti complessi di sostenibilità.


Niente business senza sostenibilità.


La prima affermazione può facilmente essere smentita, dato che molti studi mostrano che le persone stanno diventando sempre più attente ai temi di ambiente, sostenibilità e diritti dell’uomo. I consumatori, orienteranno le loro scelte verso, e di conseguenza acquisteranno, i valori più che i prodotti. La domanda finale allora, sarà una spinta al cambiamento a cui le aziende, volenti o nolenti, dovranno prepararsi.


Dal punto di vista delle aziende, un'alternativa alla scelta tra generare profitto e salvaguardare il pianeta ed il futuro dell’umanità esiste, e si chiama profitto sostenibile. Alcune aziende hanno già iniziato a mettere la sostenibilità al centro della propria missione (un esempio su tutti è Patagonia); altre stanno seguendo l’esempio e attuando importanti progetti SDG.


Chiaramente, gli organi istituzionali devono per primi compiere degli sforzi, in collaborazione con le organizzazioni no profit, per innescare una rivoluzione culturale che porti al bene del pianeta.


Ma è solo con la collaborazione di tutti che la fiamma può davvero divampare e diventare un incendio. Per quanto sembri difficile, la sostenibilità economica e ambientale possono coesistere, ma ne parleremo meglio nel blog.


La sostenibilità È facile, devi solo trovare gli strumenti giusti.


La seconda affermazione, ossia che la sostenibilità sia difficile per la mancanza di risorse: conoscenza, mezzi, tecnologie, ecc., merita di essere approfondita.


Bisogna essere sinceri, c’è un grosso rischio di perdersi tra tutti i vari acronimi come ESG, SDG, CRS e gli standard di sostenibilità (GRI, SABS, ISO, …): le aziende sono quindi spesso costrette ad assumere dei consulenti esterni per non perdersi in questa giungla.


Inoltre, i piani e gli obiettivi di sostenibilità spesso hanno orizzonti pluriennali e sono pertanto percepiti come lontani e con pochi riscontri tangibili nel presente.


Oltretutto, molte tecnologie hanno il difetto di essere di difficile implementazione perché richiedono interventi strutturali ed infrastrutturali.


Ecco perché, quando abbiamo ideato Pure Air Zone, abbiamo provato a renderla il più facile possibile da spiegare, implementare e promuovere.





10 motivi per cui Pure Air Zone rende la sostenibilità facile


  1. Plug and play. Per funzionare, Pure Air Zone ha bisogno solo di una spina e di una ricarica d’acqua una volta a settimana. Nessuna opera muraria. Ed inoltre, i purificatori d’aria possono essere spostati da una stanza all’altra, in caso di bisogno.

  2. Nessuna pulizia o sostituzione dei filtri. Non essendoci bisogno di pulire i filtri, la manutenzione si riduce all’aggiunta di acqua una volta alla settimana e di U-Ox, un’accurata selezione di batteri “sicuri” da fonti naturali, certificati come non patogeni e non modificati geneticamente, una volta al mese.

  3. Completamente naturale. I contaminanti sono digeriti (dai batteri) e trasformati in acqua, diossido di carbonio e in elementi di base, se presenti: nessuno scarto viene disperso nell’ambiente.

  4. Approccio a 360° alla qualità dell’aria. Questa tecnologia è efficace contro gas, spore di muffa, particolati superfini, e volatile organic compounds (VOCs), e ovviamente contro virus e batteri.

  5. Feedback immediato. La luce su un sensore fornisce un feedback intuitivo ed immediato: verde indica buona qualità, rosso indica cattiva qualità, non risultando particolarmente difficile da capire. Dati più complessi sono comunque forniti, tramite una dashboard IoT.

  6. Impatto immediato. Le macchine “digeriscono” gli inquinanti dal giorno 1. Questo significa che non devi aspettare fino al 2030 per vedere dei risultati concreti.

  7. Compatibile con altri servizi. Se, ad esempio, sei in possesso di un sistema di ventilazione, Pure Air Zone lo rende ancora più efficiente.

  8. Il tuo Pure Air Zone (PAZ) Index. Rappresenta un indice che cresce nel tempo e certifica il tuo contributo nel decontaminare l’aria, dandoti la possibilità di mostrare i tuoi sforzi per la sostenibilità, considerando che l’aria ,che pulisci come Pure Air Zone, è pulita a beneficio di tutto il pianeta.

  9. World wide visibility su U-App. Hai la tua pagina sulla app, una comunità mondiale di persone che potrà identificarti come una zona di aria pulita. Questo significa ovviamente maggior affluenza allo store, branding e possibilità di engagement.

  10. Un marketing kit completo. Puoi anche usufruire di una serie di strumenti per promuovere il tuo brand sostenibile attraverso diversi canali, tra cui il nostro.


Contattaci se, ora che sai quanto è facile, vuoi agire per la sostenibilità.


8 visualizzazioni